lunedì 5 agosto 2013

Fermata: Casa di reclusione | Volontarie evasioni

Che esca dal carcere anche se è un detenuto, è vero. Ma la sua non è un'evasione, è tutto legale.
Simone esce per lavorare, durante il giorno. A volte esce anche la sera, per andare a fare volontariato.
È possibile? Sì, grazie a un numero: il 21.

21 è l'articolo dell'ordinamento giudiziario che permette, in determinati casi, il lavoro fuori dal carcere.
21 è anche il nome dell'associazione che, insieme ad altri quattro "compagni di cella", ha fondato.
Ma partiamo dall'inizio.
«Io vengo da una famiglia in cui delinquere era la norma. Mio padre, mia madre, mio fratello: tutti spacciavano droga, e ho iniziato a farlo anche io. Sono venuto su così - racconta. - Non lo dico per giustificarmi: so che per lungo tempo la mia vita è stata nell'illegalità, so che ho sbagliato, so che la famiglia non è una scusante. Ma questo è stato. Poi, però, ho messo la testa a posto».
La testa a posto, nel suo caso, è stata una donna, che è diventata la sua compagna. E un po' è stato anche il processo, perché nel frattempo, è ovvio, l'avevano beccato. E da quel punto di vista le cose non gli stavano andando tanto bene.
Il filo bianco e quello nero della sua vita sono scorsi paralleli per un po', fino a quando si sono intrecciati, annodandosi in un punto che ha messo definitivamente uno spartiacque tra la vita passata e quella che aveva davanti.
Simone ha preso quel nodo bianco e nero come un segno, l'ha preso molto seriamente, si è detto che avrebbe pagato per quanto aveva fatto e poi avrebbe chiuso quella porta, e che avrebbe investito nel suo futuro, pulito, con la sua nuova famiglia.
Il filo nero gli aveva portato la condanna al carcere.
Il filo bianco gli aveva portato una bambina, nella pancia della sua compagna.

Simone, oggi, è detenuto nel carcere di Bollate, «che è davvero un istituto molto avanti, permette dei percorsi importanti. Ho potuto studiare, fare dei lavori all'interno, e poi anche all'esterno in articolo 21».
L'anno scorso un gruppo di detenuti ha preso parte alla Giornata di restituzione del parco dell'Idroscalo, una domenica in cui i volontari si danno da fare per pulire il parco, «e poi ci rimane del tempo per stare insieme alle nostre famiglie - mi racconta Simone. - È lì che, chiacchierando con gli altri, è uscita l'idea che sarebbe stato bello poter fare qualcosa di utile per chi ne avesse bisogno, gratuitamente, una volta tanto. E così è nata l'idea dell'associazione».
Si sono informati su possibilità e modalità, sono andati a parlarne con il direttore del carcere, da cui hanno ricevuto pieno sostegno, si sono costituiti giuridicamente in associazione, e il resto è già presente.
Oggi sono una trentina i ragazzi che si turnano e volontariamente vanno alla Casa della Carità di don Colmegna a prestare servizio. Fanno le pulizie, collaborano alla mensa, sono impegnati nel servizio navetta per gli anziani che frequentano la Casa della Carità, e grazie alla loro presenza - anche numericamente importante - è stato possibile ampliare il servizio docce.
Alla Casa della Carità si sono già affezionati alla loro presenza, e qualcuno scherza dei fantasiosi cartelli menù che compaiono in mensa, a volte rallegrati da qualche strafalcione.

Simone riesce ad andarci una volta al mese, più un'altra volta ogni tre per le pulizie generali. È anche nel consiglio direttivo dell'associazione e l'organizzazione gli richiede tempo.
C'è anche il suo lavoro fuori dal carcere: prima lavorava per una società di sicurezza, ma con i suoi precedenti è stato licenziato. Ora invece lavora in un ufficio commerciale di un'azienda, «una cosa molto diversa ma molto interessante e stimolante, mi sta proprio piacendo».
E infine c'è la sua famiglia, la benzina che dà carica al suo motore. Da settembre potrà finire di scontare la sua pena fuori dal carcere, e tornerà a casa a dormire con la sua compagna e la sua bambina.

Carcere di Bollate - via Cristina Belgioioso 120, - Bus 85, fermata Casa di Reclusione
Casa della Carità - via Francesco Brambilla, 10 - Bus 53-56, fermata Trasimeno
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...